L'ora della Terra 2019

Anche quest’anno è arrivato il momento di essere connessi con la cosa più importante che tutti noi abbiamo: il nostro pianeta.
Connect 2 Earth è il claim e l’hashtag ufficiale dell’evento che è diventato la più grande mobilitazione globale del WWF sotto il nome di Earth Hour, ora della terra. Un’ora in cui tutto il mondo terrà le luci spente, un’ora per pensare al futuro della terra e di conseguenza al nostro, un’ora per ridurre il nostro impatto sul pianeta, un’ora per risparmiare energia, tutto insieme. Un’ora in cui cittadini, istituzioni e imprese sono dalla stessa parte ed hanno uno scopo comune, cioè vincere la sfida al cambiamento climatico.

Abbiamo parlato della prima edizione del 2007, che per prima coinvolse la città di Sidney per poi propagarsi in ogni angolo del pianeta, lasciando al buio i principali monumenti simbolo di ogni città, dalla Tour Eiffel al Colosseo, da Piazza Navona al Cristo Redentore di Rio, dal Ponte sul Bosforo all’Acropoli di Atene e via così, in 188 paesi.
Fulco Pratesi, fondatore e Presidente Onorario di WWF, spiega in una video intervista disponibile sul canale Youtube del WWF Italia come ancora oggi ci sia bisogno di gesti simbolici come l’Earth Hour. 

C’è ancora bisogno di spegnere le luci, un simbolo contro lo spreco di energia de nostro pianeta. Tantissime le luminarie nei paesi più sviluppati, uno spirito consumista radicato in chi vuole mantenere comodità che non sono compatibili con un futuro sostenibile.
I cambiamenti climatici sono un pericolo per tutti gli animali, non solo gli orsi polari sulla banchisa artica che si sta sciogliendo, ma ogni specie animale danneggiata dall’utilizzo di idrocarburi fossili.

C’è sempre più partecipazione a questa giornata, e questa è la buona notizia.

Earth Hour è un’iniziativa pensata proprio per questo, per unire i cittadini di tutto il mondo contro i cambiamenti climatici che già l’Accordo di Parigi ha posto al centro dell’attenzione di governi, agenzie, associazioni internazionali di tutto il mondo, nonché obiettivo nell’Agenda delle Nazioni Unite 2030.
in occasione dell’Earth Hour 2018, sabato 24 Marzo, WWF Italia ha organizzato una pedalata che ha coinvolto 1400 volontari per le strade di Roma, dal Colosseo a San Pietro. Nel resto del mondo, penti 18000 monumenti, 3,5 messaggi di condivisione sul web attraverso  #EarthHour e #Connect2Earth.
Quest’anno l’ora della terra sarà sabato 30 marzo, dalle ore 20.30 alle 21.30. Partecipa, condividi, fai la differenza oggi e tutti i giorni.