La Pampa Argentina

Tempo di lettura stimato: 3 min

Dall’altra parte del mondo, in una delle zone più a sud del Pianeta, in Argentina, si estende per 750.000 km², dalle Ande all’Oceano Atlantico, una regione dalle particolari caratteristiche: la pampa. Il suo nome deriva da una parola in lingua quechua che significa pianura. Infatti questo territorio è una grande pianura fertile rivestita da una vegetazione quasi esclusivamente di Graminacee, soprattutto l’Erba della Pampa (link), che coprono completamente la zona dal Paranà al Rio Colorado. 

Il clima e il terreno influenzano visibilmente le caratteristiche della vegetazione, che cambia faccia in base alle diverse aree. La zona nord-est mostra una flora decisamente più rigogliosa: il territorio pianeggiante e ventoso hanno favorito la crescita di una manto erboso grazie alla presenza del löss, un sedimento eolico trasportato dal soffio del vento. Spostandosi verso ovest il panorama cambia radicalmente. L’assenza di precipitazioni favorisce lo sviluppo di arbusti spinosi e piante grasse, oltre alla formazione di piccole paludi e acquitrini. 

La pampa è spesso conosciuta come la “terra del gaucho”, il tradizionale pastore a cavallo, soprattutto cavali creoli o criolli, che accompagna le mandrie di bestiame del Río de la Plata. Oltre all’agricoltura, infatti, l’attività principale delle popolazione autoctone è l’allevamento di bovini e ovini, che donano loro il giusto sostentamento.

Ma non manca una ricca fauna. Nel Parco Nazionale di Lihue Calel vivono alcuni animali che abitano gran parte del territorio della Pampa. Il più iconico è sicuramente il Nandù o Struzzo d’America, un grande uccello americano dal piumaggio bruno e con grandi ali. È un ottimo corridore, ma anche se la sua conformazione potrebbe ingannare, non è capace di volare. Le ali lo aiutano a rimanere in equilibrio, a cambiare direzione e a spaventare i predatori in caso di attacco. Il suo nome deriva dal particolare suono che emettono i maschi durante la fase del corteggiamento. Le sue imponenti zampe a tre dita servono a setacciare il terreno alla ricerca di buon cibo. 

Dal muso dolce e indifeso è il Cervo delle Pampas, il classico Bambi della Disney, che con il suo manto arancione diffonde bellezza lungo tutto il territorio. Ama vivere solitario, anche se a volte si organizza in piccoli gruppi, e predilige un’alimentazione a basa di erba e arbusti. 

E gli amanti del birdwatching trovano sicuramente terreno fertile. Infatti, l’esteso territorio della Pampa ospita oltre 30% delle 1000 specie di uccelli presenti in Argentina. Armatevi di tanta pazienza e la vostra attesa verrà ripagata alla grande.