Ora della Terra 2018

Anche quest’anno è arrivato il momento tanto atteso da chi ha a cuore il nostro pianeta: l’Ora della Terra.
Earth hour è un evento internazionale del WWF, che ha l’obiettivo di richiamare l’attenzione globale sulla necessità di intervenire sui cambiamenti climatici, attraverso un semplice  gesto: tenere le luci  spente per un’ora nel giorno stabilito.
L’adesione all’Ora della Terra ha ovviamente un valore simbolico che va al di là del risparmio energetico ottenuto.
È fondamentale sensibilizzare l’opinione pubblica, far capire ai cittadini di tutto il mondo quanto sia fondamentale prendere provvedimenti circa i cambiamenti climatici e intervenire a protezione dell’ambiente. Riflettere sul proprio stile di vita e di consumo fa la differenza, ed Earth Hour ha proprio lo scopo di ricordare come il cambiamento in positivo sia letteralmente a portata di mano: basta allungarla e spegnere l’interruttore della luce.
Citando le parole di Maria Grazia Midulla, responsabile Clima ed Energia di WWF Italia, “dobbiamo mobilitarci tutti, fare la nostra parte e pretendere che i Governi assumano la Crisi del clima come priorità. Le giovani e le future generazioni hanno diritto di ricevere in eredità un mondo pieno di vita e che non sia condannato a cambiamenti climatici catastrofici”.
Quest’anno, l’Ora della Terra si terrà in tutto il mondo il 24 Marzo 2018, dalle 20.30 alle 21.30, secondo fuso orario
L’anno scorso sono stati 184 gli Stati e le regioni che hanno aderito all’iniziativa, dalle Filippine al Perù. Dall’Australia all’Italia. Perché non importa dove si vive, il cambiamento climatico coinvolge tutti.


La diffusione sui social ha aumentato l’eco di risonanza dell’evento, e l’anno scorso l’hashtag #EarthHour ha generato oltre 1 miliardo e 100.000 visualizzazioni nell’arco delle 24 ore. Questo ha ispirato milioni di persone a richiedere politiche più severe nella lotta al surriscaldamento globale e anche azioni concrete a protezione della biodiversità: sono state create un’area marina protetta in Argentina di oltre 3,4 milioni di ettari, 27000 ettari di foresta protetta di Uganda e leggi più severe sulla totela di foreste e aree marine in Russia.
A livello italiano l’evento 2018 ha ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dell’Anci. Il principale partner di WWF Italia per Earth Hour 2018 è l’azienda Sofidel, nota in Italia per il marchio Regina, che dal 2008 fa parte dell’iniziativa internazionale WWF Climate Savers, rivolto a tutte le aziende che mettono in atto programmi per la riduzione volontaria delle emissioni climalteranti.   . La parola d’ordine per Earth Hour 2018 sarà “Connect2Earth”, a sottolineare il legame tra il nostro benessere e l’equilibrio del pianeta: le acque, le foreste, la biodiversità sono un patrimonio indispensabile alla nostra sopravvivenza.
L’Ora della Terra è così importante perché trasmette la volontà collettiva di impegnarsi insieme ma anche singolarmente nel contrasto al cambiamento climatico.
Citando le parole di Donatella Bianchi, presidente di WWF Italia,
“È un’occasione per usare il nostro potere, come individui e come collettività, mettendo in moto azioni concrete per salvare il sistema Terra”.
Per scoprire gli appuntamenti, le modalità di partecipazione e tutte le curiosità in Italia e nel mondo è consultabile il sito oradellaterra.org, e l’evento sarà condivisibile con l’hashtag #oradellaterra.
Il 24 Marzo è rinnovato l’appello ai giovani, che rischiano di dover convivere con le conseguenze più drammatiche dei cambiamenti climatici; alle Istituzioni, che partendo dalle città possono diventare modelli positivi e motori del cambiamento; alle imprese, che saranno gli attori dell’economia del futuro, più improntata alla sostenibilità ambientale e al rispetto dell’ambiente; a tutti gli abitanti del Pianeta Terra. E soprattutto a te, che leggi questo articolo e che ami il nostro Pianeta e la Natura Incontaminata.