Respiriamo sano

Chi ha avuto la fortuna di godersi le vacanze estive lontano dal caos e dallo smog della città, ha potuto riempire i polmoni di aria pulita. Che fosse al mare o in montagna, si sarà reso conto, una volta rientrato, del quantitativo di particelle dannose che, purtroppo, non possiamo fare a meno di respirare ogni giorno.

La cosa peggiore è che queste particelle non si trovano soltanto per strada, all'ora di punta. Basta lasciare le finestre di casa aperte per respirare un po' dello smog cittadino, in attesa di avere carburanti verdi. Evitando allarmismi, è però utile sapere che tra gli agenti inquinanti più diffusi che possiamo incontrare in casa nostra, rientrano la formaldeide, il monossido di carbonio, l'azoto e il gas radon. Queste sostanze possono causare, alla lunga, problemi di salute di moderata entità (salvo particolari eccezioni), come allergie, giramenti di testa e affaticamento.

Inoltre i vapori nocivi non vengono solo da fuori; sono anche causati da fumo di candele, dai fornelli e dai camini, dagli insetticidi, dalle vernici, dai disinfettanti e dagli apparecchi elettronici.

Per sfuggire ai problemi causati dall'inquinamento non è necessario trasferirsi immediatamente in un rifugio in alta collina. Dopo alcuni studi si è infatti scoperto che le piante sono in grado di produrre un effetto disinquinante. Botanici, agrari e specialisti del settore hanno individuato diverse specie in grado di filtrare l'aria e che possono comodamente trovare un posto nelle nostre case, tra il divano e il comodino.

Quali sono queste piante benefiche?

L'Areca, una palma decorativa originaria del Madagascar. Va collocata in una zona luminosa della casa, ma non a contatto diretto con i raggi del sole.
L'Aloe Vera, famosa anche per le proprietà curative del suo estratto, ottimo per lenire la pelle. Semplice da coltivare, predilige le zone illuminate.
Il Ficus Benjamin, coltivato in vaso come un piccolo alberello, è flessibile e può essere tenuto in casa o in giardino. È molto longevo.
La Lingua di Suocera, è una delle piante più efficaci per la pulizia dell'aria, in particolare dalla formaldeide.
Il Crisantemo, di solito poco utilizzato nell'ambiente domestico, regala fiori colorati e depura l'aria di casa dal benzene, presente in plastiche, detersivi e vernici. Deve essere collocata in piena luce, la stessa di cui necessita la Gerbera, una pianta da fiore che elimina le tracce di trielina, sostanza presente in certi detersivi.

Infine, per il vostro giardino o per le pareti esterne della vostra casa, la romantica Edera. Questo rampicante abbassa la concentrazione di biossido di azoto e di polveri sottili all'esterno, e in casa elimina le particelle di formaldeide. Tra l'altro, cresce bene anche all'ombra e non necessita di particolari attenzioni.

Insomma, la scelta è vastissima, e all'indecisione su quale scegliere si contrappone la certezza che una casa più verde significa anche più salute… Respiriamo!

Se invece desiderate un vero e proprio tuffo nella Natura, date un’occhiata a queste magnifiche Oasi WWF, facendo così anche #ungestodamoreperlanatura!