Naturalmente buon appetito

Siete affamati di emozioni? O il brontolio che esce dal vostro stomaco significa che è ora di pranzo? Nella Natura Intorno a Noi, ogni momento è buono per riempirsi la pancia. Ecco una carrellata di amici animali con un vero e proprio appetito bestiale.

Forse non vi tapperanno il buco nello stomaco, ma una scorpacciata di tenerezza non ve la toglie nessuno!

A colazione c’è chi ordina succo e brioche, e chi fa il pieno di dolcezza con qualche sorso di nettare! Come questo splendido Colibrì talassino.


A metà mattinata, uno spuntino leggero. Sapevate che i gorilla sono prevalentemente vegetariani? Occasionalmente si nutrono anche di formiche, termiti e larve. A cosa servono dunque i denti robusti? A masticare corteccia e ramoscelli robusti che strappano dalle piante. Buon appetito!


Buon appetito anche al camaleonte, e se non sappiamo con cosa inizierà il suo pranzo è solo perché… non abbiamo avuto il tempo di vederlo! La lingua di un camaleonte può raggiungere un picco di accelerazione 264 volte più grande di quella gravitazionale! Se fosse una macchina, potrebbe raggiungere i 100 km/h in un…centesimo di secondo! Alla faccia del pranzo al volo!


Un concentrato di tenerezza formato Panda intento a pranzare con il suo cibo preferito, nonché componente principale della sua alimentazione, il bambù. Ha anche sviluppato una sorta di “falso pollice”, una modificazione avvenuta nell’osso del polso che gli permette di afferrare comodamente le canne di bambù.


È ora di pranzo anche ad alta quota per questa marmotta sulle Alpi svizzere. E il pranzo è così buono che nemmeno l’obiettivo del fotografo la disturba!


In Australia, il tè delle cinque del pomeriggio è servito con foglie di Eucalipto, l’alimento preferito del Koala. Le foglie di Eucalipto sono altamente tossiche, ma il koala ha evoluto un eccellente sistema per sfruttare questa risorsa, addirittura mortale per molte altre specie se ingerita in grandi quantità: un gruppo di geni, espressi in molti tessuti del marsupiale, è coinvolto nella detossificazione delle parti nocive delle piante e rende possibile il consumo di queste foglie.


La Bertuccia alle prese con un gustoso frutto. Nella Natura Intorno a noi, la ricerca di cibo è la principale occupazione di ogni creatura. Ogni occasione è buona per rimediare un pasto! Le Bertucce di Gibilterra, come quella che vedete nella foto, hanno imparato a procurarsi il cibo aguzzando l’ingegno, utilizzando utensili di fortuna per spaccare gusci di semi e chiocciole e… derubando incauti turisti.


Anche questo piccolo suricata non rinuncia a fare il pieno di dolcezza (e di vitamine)!


Lo scoiattolo grigio è un piccolo roditore unico nel suo genere. Non va in letargo, ricerca instancabilmente il cibo (prevalentemente semi) di cui si nutre e lo nasconde in diversi punti, come incavi degli alberi e buche nel terreno. A volte capita che se ne dimentichi, contribuendo alla disseminazione delle piante e trasformandosi in un improbabile e instancabile “giardiniere”!