Race for the cure. Mantenersi in forma aiuta anche gli altri

La manifestazione Race for the cure viene per la prima volta proposta negli Stati Uniti nel lontano 1982, come evento simbolo dell’associazione Susan G. Komen, una realtà che opera nella lotta ai tumori al seno. Ad oggi, la Race si svolge in più di 100 città americane, coinvolgendo ogni anno più di un milione e mezzo di partecipanti e decine di personaggi pubblici: basti pensare che è proprio il Presidente degli Stati Uniti a fare lo starter d’eccezione nella corsa di Washington.

Nel nostro paese la Susan G. Komen Italia, che opera dal 2000 su tutto il territorio su base volontaria e senza scopo di lucro, organizzò per la prima volta la Race for the Cure a Roma, nello splendido scenario del Circo Massimo, dove trova tutt’ora spazio. Madrina della manifestazione è l’attrice Maria Grazia Cucinotta, che insieme all’attrice Rosanna Banfi (testimonial delle “Donne in Rosa”), è praticamente da sempre il volto delle numerose iniziative di promozione dell’evento.

Un evento che dura ben tre giorni, ricco di iniziative dedicate a salute, sport, benessere, solidarietà e che culmina la domenica con la tradizionale corsa di 5 km e la passeggiata di 2 km. La peculiarità della Race sono le “Donne in Rosa”, ovvero quelle meravigliose signore che si sono ritrovate a dover affrontare personalmente il tumore del seno e hanno scelto di confrontarsi con la malattia mantenendo un atteggiamento positivo. Positività che esprimono anche durante l’evento, indossando una maglietta e un cappellino rosa, rendondosi così visibili a tutti.

Nel 2016 la Race for the Cure Italia ha festeggiato la diciassettesima edizione di Roma, con una partecipazione di pubblico di quasi 63.000 iscritti: il miglior risultato del mondo. E nel mondo ogni anno ve ne sono più di 150!

Nel 2017, dopo Roma (18a edizione) e Bari (11a edizione) organizzate nel mese di maggio, si terranno altre due Race nelle prossime settimane: a Bologna (22-23-24 Settembre per l’11a edizione presso i Giardini Margherita) e a Brescia (6-7-8 Ottobre 2017 per la 3a edizione in Corso Zanardelli).

Con i fondi raccolti attraverso la Race for the Cure, la Komen Italia, dal 2000 ad oggi, ha raccolto e già distribuito oltre 3.000.000 € per la realizzazione di più di 400 progetti propri e di altre associazioni nella lotta ai tumori del seno. Tra questi, corsi di aggiornamento per operatori sanitari; programmi di educazione alla prevenzione per donne sane e studenti; servizi clinici per il recupero del benessere psico-fisico delle donne operate ed acquisto di apparecchiature di diagnosi e cura delle neoplasie del seno.

È proprio il caso di dire che si tratta di un vero e proprio gesto d’amore!

Fonte immagine: gentilmente concessa da Race for the cure.