I rimedi di naturali, per il raffreddore

Li chiamano malanni di stagione poiché a ben vedere è proprio l’arrivo della stagione umida e fredda a portare con sé un cambiamento di clima a cui fatichiamo non solo ad abituarci fisicamente (con un metabolismo e una alimentazione che necessariamente devono modificarsi) ma anche psicologicamente. Diciamolo bene: non è il freddo che fa ammalare ma il colpo di freddo, il contraccolpo tra caldo e freddo. Ecco perché il raffreddore è in agguato. E cos’è il raffreddore? Ebbene, è una malattia a localizzazione prevalentemente nasale che può essere causata da diversi tipi di virus, tra cui rhinovirus e coronavirus. Pare che il raffreddore sia sempre esistito… e probabilmente è la malattia più diffusa al modo eppure non esiste una cura vera e propria; semplicemente ne vanno alleviati i sintomi. Come fare? Eccovi una serie di rimedi naturali per affrontare al meglio i sintomi più fastidiosi del raffreddore.
Per il NASO CHIUSO, meglio puntare su una tisana allo zenzero, che allevia la congestione nasale, da preparare grattugiando 6 cucchiai di zenzero fresco in un litro d'acqua a bollore, poca cannella, mezzo cucchiaino di succo di limone e sui suffumigi agli oli essenziali, prediligendo oli come il Tea Tree Oil e l’olio essenziale di eucalipto: basteranno poche gocce in una pentola di acqua bollente. Attenti a non scottarvi, poiché è necessario posizionare la testa sopra la pentola e coprirsi con un largo asciugamano.
Per la GOLA DOLENTE potete ricorrere alla classica tazza di latte (o bevanda vegetale) con miele, un potente antibiotico naturale, meglio se di eucalipto, o procedere con  gargarismi alla salvia: si tratta di un infuso che potrete conservare fino a una settimana in frigorifero in un barattolo chiuso. Procedimento: portare ad ebollizione una tazza di acqua in cui lasciare in infusione la salvia (4 cucchiai di salvia essiccata o 8 cucchiai di salvia fresca), scolarla e lasciarla raffreddare. Poi aggiungere una tazza di aceto di mele e utilizzare questa preparazione per fare gargarismi anche 3 volte al giorno.
Se in associazione al raffreddore dovessero comparire anche SINUSITE e CATARRO, potreste provare con una sauna o un bagno turco, che oltre ad un effetto rilassante hanno anche la capacità di liberare il naso. Inoltre praticare sport aiuta a contrastare i virus respiratori.
Per RAFFORZARE LE DIFESE IMMUNITARIE, propoli, timo ed echinacea sono ottimi rimedi anche per tenere pulite le vie respiratorie. L’echinacea, in particolare, stimola l'aumento della fagocitosi (con cui le cellule delle difese immunitarie eliminano i "nemici"). Da assumere come oli essenziali o tintura madre, verificando sempre attentamente le modalità di utilizzo e le dosi. Il sambuco ha proprietà antivirali e rafforza il sistema immunitario (in infuso versarne 3-5 g di foglie essiccate in una tazza di acqua bollente per 10-15 minuti. Filtrare tutto e bere fino a 3 volte al giorno). Anche l’Aloe vera è un vero toccasana per rafforzare il sistema immunitario, ne parliamo in questo articolo!

Per una valida PREVENZIONE, l’alimentazione è uno degli aspetti più importanti poiché la salute del naso passa attraverso il benessere dell’intestino e l’assunzione di cibi ricchi di vitamina C. Via libera quindi allo yogurt con fermenti lattici vivi o comunque probiotici e a centrifugati di frutta multivitaminici. E una chicca: il cachi, tipico frutto di novembre, stimola le difese immunitarie e protegge il corpo. Infatti così come la pianta emette secrezioni che tengono lontano gli invasori, il frutto sembra essere attivo per proteggerci dai malanni invernali! Inoltre attraverso i cibi si fa scorta di flavonoidi (antiossidanti naturali), veri e propri guerrieri contro i malanni causati dai batteri e dall’umidità tipici del periodo. Ne sono ricchissimi, il Ginkgo biloba, l’Elicriso e il Tè rosso.
Da non dimenticare, infine, di tenere sempre con sé un pacchetto di Regina WWF Collection, i fazzoletti amici della natura, con cui sostenere i progetti WWF, oltre che il benessere dei nostri amici animali.