SOSTENIBILITÀ

 

SOFIDEL  E SOSTENIBILITÀ

Sofidel produce e commercializza carta tissue, ovvero la carta utilizzata per uso igienico o domestico: carta igienica, asciugatutto, tovaglioli, fazzoletti e veline.
Tutta la catena della produzione è tenuta al rispetto dei principi di sostenibilità, che sono alla base dell’intero sistema Sofidel.

Per Sofidel, infatti, la sostenibilità è un elemento costitutivo fondamentale nel processo di creazione di valore. Solo attraverso una strategia di sviluppo socialmente e ambientalmente sostenibile, è possibile pensare ad uno sviluppo di lungo periodo.

Il processo di produzione della carta è un’attività fortemente energivora che impatta su alcune delle risorse fondamentali del Pianeta: le foreste, l’atmosfera e l’acqua. Per questo il Gruppo è impegnato a ridurre i propri impatti ambientali attraverso strategie e tecnologie innovative, che consentono di limitare le emissioni di CO2, a rispettare la risorsa forestale attraverso l’applicazione di rigorose politiche di approvvigionamento e a utilizzare in modo più razionale la risorsa idrica.

 

WWF CLIMATE SAVERS: SOFIDEL E LA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI

Sofidel è la prima azienda italiana, e la prima a livello mondiale del comparto tissue, ad avere aderito, nel 2008, al programma internazionale del WWF Climate Savers, basato sulla definizione volontaria di consistenti piani di riduzione delle emissioni di anidride carbonica.
Grazie agli investimenti effettuati in fonti rinnovabili (energia solare, energia idroelettrica, combustione di biomasse), miglioramento dell’efficienza produttiva ed impianti di cogenerazione, fra il 2008 e il 2012 Sofidel ha ridotto le sue emissioni assolute dell'11%, mentre, fra il 2009 e il 2015, sono diminuite del 17,8% le emissioni specifiche rispetto alla quantità di carta prodotta (Carbon Intensity).
Sono stati inoltre fissati nuovi obiettivi, da perseguire entro il 2020, di riduzione delle emissioni dirette e indirette di gas serra e di incremento dell’utilizzo di fonti rinnovabili di energia.

 

PER PRODURRE LA CARTA, SOFIDEL PROTEGGE LE FORESTE

Per produrre carta, Sofidel usa prevalentemente cellulosa vergine proveniente dagli alberi. Per poterlo fare è necessario fare in modo che la vita naturale delle foreste sia protetta dallo sfruttamento selvaggio e indiscriminato.
La consapevolezza del ruolo che le foreste ricoprono per la protezione dell'ambiente globale e il mantenimento e l'arricchimento della biodiversità, ha spinto il Gruppo Sofidel ad adottare una precisa politica degli acquisti di materia prima fibrosa, che si articola nei seguenti punti:

1. Sofidel condanna le pratiche di taglio illegale, la conversione di foreste naturali in piantagioni e si adopera affinché tutti i suoi fornitori dimostrino la provenienza di tutto il legname usato per la produzione della cellulosa;
2. Sofidel si adopera nella massima misura possibile a non acquistare materie prime provenienti da aree protette, o da aree in cui esistano conflitti sociali verificando l'esistenza di conflitti sociali;
3. Sofidel crede nei sistemi di gestione sostenibile delle foreste, certificati secondo standard riconosciuti e credibili, basati sulla verifica di enti terzi indipendenti;
4. Sofidel incoraggia i propri fornitori a certificare la fonte delle proprie risorse forestali e privilegia i fornitori in grado di esibire certificati di buona gestione forestale.

 

SOFIDEL PRESTA GRANDE ATTENZIONE ALL' UTILIZZO DELLA RISORSA IDRICA

La produzione della carta è un processo che prevede l'utilizzo di ingenti quantità di una delle risorse più preziose del nostro pianeta: l'acqua.
Consapevole del ruolo che la salvaguardia delle risorse idriche ha per garantire non solo la vita di tutti, ma anche l'attività economica, Sofidel ha messo in atto politiche di razionalizzazione del consumo dell'acqua e di riutilizzo delle acque reflue.
Dal 2012 è attivo uno specifico progetto per la riduzione dei consumi idrici che coinvolge tutti gli stabilimenti produttivi, con interventi prioritari nelle aree sensibili alla siccità, o soggette a importanti prelievi idrici per finalità produttive, agricole o di approvvigionamento di acqua potabile.
Gli investimenti in tecnologie e metodologie gestionali per la riduzione dei consumi diretti di acqua delle proprie attività, sia in aree sensibili (Italia, Spagna, Grecia), sia in aree con maggiore abbondanza idrica, hanno prodotto risultati significativi.

 


 

Per maggiori approfondimenti su Sofidel e la sostenibilità, visita il sito di Sofidel